Come ogni anno, nel 2018 dal 7 al 9 settembre, si è celebrata la Festa dell’Uva di Gattinara, lungo la via centrale si sono allestite le “Tabine” (taverne), decine di banchetti di artigianato, gruppi di figuranti in divise storiche, bande musicali e brass band si alternavano per rallegrare l’animo alle centinaia di persone (moltissimi giovani) che popolavano la  famosa cittadina posta ai piedi della collina paleovulvanica ove viene coltivata la preziosa uva nebbiolo, localmente detta Spanna.

Il Gemellaggio con un paesino dell’alta Borgogna ci ha permesso di degustare i vini di Chablis, il Kir (noto aperitivo borgognone, al vino base Aligotè viene aggiunta della creme de cassis) ed il loro Cremant de Bourgogne, per un ottimo aperitivo.

Successivamente un salto con degustazione alla cantina Anzivino e poi a cena dal buon Luca Caligaris, ove si potevano acquistare vini di tutta la denominazione, noi abbiamo scelto Mauro Franchino. La festa si è protratta fino a notte fonda lungo Corso Valsesia, fra altre bottiglie di vino e bicchieri di grappa. Al prossimo anno!

(Alessandro Meneghin)